VILLINO XIMENES

A Piazza Galeno, in un’area relativamente moderna di Roma caratterizzata da una straordinaria concentrazione di ‘villini’, si trova un edificio molto particolare: il Villino Ximenes.
Deve il suo nome al famoso scultore Ettore Ximenes (1855-1926), che lo fece costruire nei primissimi anni del Novecento per utilizzarlo come studio-laboratorio romano.
Si tratta di un capolavoro assoluto del liberty firmato dall’architetto Leonardo Paterna Baldizzi. Lo stesso Ximenes, ovviamente, ebbe un ruolo determinante nell’ideazione e nella decorazione dell’edificio.
Il prospetto sulla piazza è assolutamente fantastico. In alto al centro troviamo un gruppo di 4 galli che, con la scritta ‘RUIT HORA’, incitano l’osservatore a non sprecare il tempo; al centro un lungo bassorilievo rappresenta una processione di artisti di ogni epoca ai lati di un grande Altare delle Arti; nella nicchia un affresco mariano (un’aggiunta posteriore).
Spicca il mattone siciliano rosso brunito, chiaro riferimento voluto dallo Ximenes all’architettura normanna della sua terra natale (era nato a Palermo da un’antica famiglia di origine spagnola).
Non meno fantastico l’interno. Possiamo dire che si tratta di una specie di mostra permanente delle ‘arti applicate’ con vetrate dipinte, stucchi, pannelli di legno e di cuoio ed affreschi. I temi sono soprattutto naturalistici, secondo i tipici dettami del liberty, ma sono presenti anche richiami al Medioevo ed alla storia della scultura italiana.
Può essere molto utile e stimolante un confronto tra questo villino e la vicina Casina delle Civette, vero tempio della vetrata liberty, che si trova all’interno di Villa Torlonia.
Per approfondire:
(si tratta di un sito estremamente interessante)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *