BATTISTERO LATERANENSE

La comprensione esatta delle prime fasi storiche del Battistero Lateranense di S. Giovanni in Fonte, generalmente considerato il più antico battistero monumentale, non è agevole. Sinteticamente, si può dire che ad una prima fase contantiniana, che aveva riutilizzato un precedente ninfeo, è seguita una ricostruzione avvenuta in due fasi nel V secolo, con l’aggiunta di un atrio a sud e di tre cappelle. Nel VII secolo fu aggiunta a sud-est la Cappella di S. Venanzio, decorata con mosaici coevi a fondo dorato. Nel XVI secolo (nuova porta d’ingresso a nord su Piazza S. Giovanni) e nel XVII (rinnovamento dell’interno) furono attuate importanti modifiche. L’edificio attuale, comunque, corrisponde sostanzialmente alla fase (ri)costruttiva del V secolo. La pianta dell’edificio è ottagonale con copertura a cupola, sostenuta da due ordini di colonne. Al centro dell’ambiente principale, al di sotto della cupola, si trova la spaziosa vasca battesimale (utilizzata in origine per il battesimo ad immersione), al cento della quale sta un’urna di basalto verde.

Per approfondire:

http://www.battisterolateranense.it/storia.html

http://www.annazelli.com/battistero-lateranense-di-san-giovanni-in-fonte-roma.htm

https://it.wikipedia.org/wiki/Battistero_lateranense

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *