MOLISE

UN ENORME PATRIMONIO STORICO-CULTURALE E NATURALISTICO
Il Molise, una Regione senza dubbio non molto vasta (la più piccola dopo la Valle d’Aosta), presenta una quantità enorme di monumenti storici, siti archeologici, musei ed aree naturali protette.
Eppure, non ha nessun sito riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità.
Non mi sembra giusto.
Possiede montagne in abbondanza ed un bel litorale marino.
Bisogna quindi promuovere il turismo in questa bellissima Regione centromeridionale.
Come prima cosa, dobbiamo dire che il Molise è il paese dei Sanniti, il popolo che per circa cinquant’anni, fra il 343 ed il 295 a. C., tenne testa ai Romani.
I centri turistici più importanti sono Termoli sul mare e Capracotta e Campitello Matese in montagna.
Termoli, città portuale e balneare e centro peschiero, è importante anche per i monumenti storici, tra i quali spicca il Castello Svevo.
Capracotta, centro sciistico ben sviluppato, ha subito gravi danni durante la Seconda Guerra Mondiale, ma conserva ancora alcune importanti testimonianze del suo passato.
Campitello Matese fino ad alcuni decenni fa era una località frequentata solo dai pastori, ma poi si è sviluppata molto come centro di sport invernali.
Indubbiamente il Molise, Regione per la verità non molto presente nei mass media (il che sotto molti aspetti è anche un bene!), ha grandi potenzialità turistiche da sfruttare meglio, ma senza ovviamente rinunciare al suo antico ed inconfondibile carattere!
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *